Artista

SILVIA PERCUSSI

PAPIRO 2018

PAPIRO 2018

dimensioni: 80x80 cm
Maggiori informazioni
PAPIRI  2018

PAPIRI 2018

dimensioni: 80x80 cm
Maggiori informazioni
KK 1 ,2018

KK 1 ,2018

dimensioni: 110x60 cm
Maggiori informazioni
CONFINI (DITTICO) 2019

CONFINI (DITTICO) 2019

dimensioni: 50x60 cm
Maggiori informazioni
OMAGGIO A CALDER 01 ,2019

OMAGGIO A CALDER 01 ,2019

dimensioni: 40x80 cm
Maggiori informazioni
OMAGGIO A CALDER 02 ,2019

OMAGGIO A CALDER 02 ,2019

dimensioni: 40x80 cm
Maggiori informazioni
OMAGGIO A CALDER 03 ,2019

OMAGGIO A CALDER 03 ,2019

dimensioni: 30 x 40 cm cm
Maggiori informazioni
OMAGGIO A CALDER 04 ,2019

OMAGGIO A CALDER 04 ,2019

dimensioni: 30 x 40 cm
Maggiori informazioni
TESSERE 01 2019

TESSERE 01 2019

dimensioni: 40x80 cm
Maggiori informazioni
TESSERE 02 2019

TESSERE 02 2019

dimensioni: 40x80
Maggiori informazioni
TRITTICO , 2019

TRITTICO , 2019

dimensioni: 120x100 cm
Maggiori informazioni
INTRECCI , 2020

INTRECCI , 2020

dimensioni: diametro 50 cm
Maggiori informazioni
INTRECCI IN ROSSO, 2020

INTRECCI IN ROSSO, 2020

dimensioni: diametro 50 cm
Maggiori informazioni
KK 1- 2 , 2018

KK 1- 2 , 2018

dimensioni: 80x100 cm
Maggiori informazioni
CONFINI 1, 2019

CONFINI 1, 2019

dimensioni: 50x80 cm
Maggiori informazioni
SILVIA PERCUSSI

Silvia Percussi é nata a Firenze, vive a Pistoia ed espone da anni in tutta Italia. Cresciuta in una famiglia di pittori e musicisti, ha trovato naturale comunicare per immagini il fluire ritmico della vita. Da tempo affronta una ricerca incentrata sui ritmi geometrici e su una tavolozza di pochi colori, arricchiti dal turbinio di assemblaggi materici e dove gli effetti metallici, o le superfici povere di tele e cartoni ondulati vengono utilizzati sia per il loro valore cromatico e tattile, che per il potere evocativo intrinseco. Nelle composizioni di Silvia, memori del più rigoroso astrattismo classico, la geometria si riduce sovente all'uso di sole linee, cerchi, quadrati e rettangoli, elementi primordiali di ogni ricerca di armonia ed equilibrio. Sembrano suggerirci un processo semplice, metafora di uno stile di vita: in un campo preordinato da coordinate di orizzontalità e verticalità pochi elementi si muovono, verificando le infinite possibilità combinatorie, alla ricerca di una sostenibile ponderazione, di un bilanciamento di pieno e vuoto, di luce e ombra, di naturalità e artificio. Osservare un'opera di Silvia comporta rivivere, e completare mentalmente, questo processo di ponderazione che non può mai terminare. Basta inserire un piccolo triangolo metallico per innescare automaticamente la necessità di contrappesarlo, in un procedimento scientifico, ma al contempo giocoso, ove le regole della gestalt si combinano alla sensibilità individuale facendosi contemporaneamente invito alla convivenza civile e al dialogo continuo. Se le sue operare sono prevalentemente bidimensionali, frequentemente si confronta con la ceramica e la produzione di oggetti dove la rigorosa geometria si dissolve nelle naturalità dell'impronta e del gesto.

[Roberto Agnoletti]

www.silviapercussi.it

https://youtu.be/sjapKs-LCs4